30 dicembre 2016 - Imprese

Precari Pa e termovalvole, cosa c’è nel Milleproroghe

Precari Pa e termovalvole, cosa c’è nel Milleproroghe

Via libera stamattina del Consiglio dei ministri al decreto Milleproroghe, il consueto provvedimento di fine anno.
Il decreto, approvato salvo intese, prevede 15 articoli comprensivi di una cinquantina di proroghe.
Il Dl dovrebbe essere pubblicato in Gazzetta domani. Piatto forte del resta il pubblico impiego, con il salvataggio sul filo di lana di 40mila precari. Confermata anche l’anticipazione del Sole 24 Ore sulla proroga di 6 mesi dell’obbligo di installazione delle termovalvole, su cui però sarà necessario comunque attendere un via libera di Bruxelles.
Prorogata poi a tutto il 2017 la sospensione del pagamento delle rate dei mutui nelle zone del Centro Italia colpite dal sisma.
Ennesima proroga del Sistri.
Escluse dal provvedimento le misure attese sulle popolari, sui giochi, sul fisco e sulle partecipate pubbliche.
ULTIMO CDM DEL 2016  29 dicembre 2016
Via libera al Milleproroghe, arriva la lista dei sottosegretari. Sei mesi in più per le termovalvole
Proroga di un anno per 40mila precari Pa
Come previsto, il decreto proroga di un anno i contratti di collaborazione in essere di circa 40mila lavoratori precari della Pubblica amministrazione, in deroga al Jobs Act che vieta agli uffici pubblici il ricorso ai contratti di collaborazione a partire dal 1° gennaio 2017.
Ci sono poi circa 2 mila contratti a tempo determinato che vengono allungati a tutto il prossimo anno.
E sempre di un anno è stata estesa la validità delle graduatorie dei concorsi pubblici (4.471 vincitori e 151.378 idonei).
Vengono prorogati al 31 dicembre 2017 anche i contratti a tempo determinato per province e città metropolitane per i centri per l'impiego.
Madia: effetti positivi anche per vincitori concorsi
Con un tweet pubblicato a Cdm appena concluso la ministra della Pa Marianna Madia ha subito sottolineato gli effetti positivi del provvedimento: «In #milleproroghe 2017 proroga per cococo, tempi determinati #PA e tutte le graduatorie dei concorsi».
Il pacchetto P.a. contenuto nel Milleproroghe risponde all'esigenza, più volte manifestata da Madia, di chiudere con «il cattivo reclutamento», così definito dalla stessa ministra, e avviare, tramite il Testo Unico del lavoro pubblico (in arrivo entro febbraio), una nuova stagione che abbia come pilastri il passaggio dalle piante organiche ai fabbisogni, concorsi a cadenza prestabilita e paletti al precariato.
Un primo intervento in questo senso è arrivato con la stabilizzazione delle maestre precarie.
Uno sblocco delle assunzioni è anche previsto dalla legge di Bilancio, in particolare nei settori della sanità e delle forze dell'ordine.
Tetto stipendi manager Pa ancora per un anno
Il decreto approvato inoltre proroga al 31 dicembre 2017 il taglio del 10% degli emolumenti corrisposti dalla Pa ai componenti di organi di indirizzo, direzione e controllo, cda e organi collegiali nonché per i commissari di Governo e i commissari straordinari.
CONDOMINIO  29 dicembre 2016
Per le termovalvole sei mesi in più ma serve il sì della Ue
Slitta al 30 giugno il termine per le termovalvole
Il Consiglio dei ministri ha poi disposto il rinvio al 30 giugno 2017 del termine - precedentemente fissato al prossimo 31 dicembre - entro cui nei condomini occorre installare sistemi di termoregolazione e contabilizzazione del calore, previa verifica che questa installazione determini efficienza di costi e risparmio energetico.
Soddisfazione da parte di Confedilizia che pochi giorni fa aveva lanciato un appello e scritto al Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio per segnalare che «in molti edifici non è stato possibile adempiere a quanto imposto dalla legge a causa del ritardo con cui è stato approvato il decreto che ha modificato le regole applicabili e dell’impossibilità materiale, per le imprese, di soddisfare le innumerevoli richieste».
Con il conseguente rischio dell’applicazione di forti sanzioni - da 500 a 2.500 euro per ciascuna unità immobiliare - nei confronti di moltissimi proprietari di casa.
Prorogata per 2017 sospensione pagamento rate mutui
Varie le proroghe in favore delle popolazioni colpite dal sisma del 2016 nel Centro Italia.
A partire dalla sospensione anche per il 2017 delle rate dei mutui contratti per gli edifici danneggiati o distrutti dal sisma del Centro-Italia.
Viene prorogata inoltre di ulteriori 6 mesi, limitatamente ai soggetti danneggiati che dichiarino l'inagibilità del fabbricato, casa di abitazione, studio professionale o azienda, la sospensione temporanea dei termini di pagamento delle fatture (gas, elettricità, acqua, assicurazioni, telefonia, Rai).
Lavoro e enti locali
Prorogato per il 2017 anche l’intervento di integrazione salariale straordinaria per le imprese operanti in un’area di crisi industriale complessa.
È stato inoltre differito inoltre al 31 marzo 2017 il termine per la deliberazione del bilancio annuale di previsione degli enti locali.
IL PROVVEDIMENTO DI FINE ANNO  29 dicembre 2016
Milleproroghe in Cdm: le ultime novità del decreto
Un anno in più per pagare ristrutturazioni scuole
Sul fronte dell’edilizia scolastica, il Governo consente ai Comuni di poter utilizzare le risorse già stanziate per interventi di ristrutturazione ma soprattutto di spostare il pagamento dei lavori fino al 31 dicembre 2017.
La proroga si rende necessaria, in quanto gli enti locali hanno potuto aggiudicare le gare per l’esecuzione dei lavori solo entro il 29 febbraio 2016 con conseguente ritardo sugli interventi di risanamento degli edifici.
Sempre dal Miur, ma sul fronte università, è stato chiesto un mese in più di proroga, per arrivare così a 4 mesi complessivi (3+1), alle commissioni chiamate a valutare ai fini dell’abilitazione nazionale i candidati che aspirano alla cattedra.
Tra le proroghe approvate anche quella che differisce al 31 dicembre 2021 il termine di fine 2017 per l’equipollenza dei titoli di studio Afam (ossia quelli rilasciati dagli istituti dell'alta formazione artistica e musicale).
Per i ricercatori cosiddetti di tipo «b», il decreto punta ad autorizzare le università a prorogare fino al 31 dicembre 2017, con proprie risorse, i contratti di ricercatori a tempo determinato in scadenza che non hanno partecipato all'abilitazione scientifica nazionale.
E così facendo gli interessati potranno ora parteciparvi.
Sicurezza in chiave antiterrorismo
Sul fronte sicurezza appare confermata la possibilità per l’intelligence di effettuare colloqui preventivi nei confronti di detenuti per raccogliere informazioni utili a prevenire delitti di terrorismo.
Quarta proroga del Sistri
Per il conferimento in discarica dei rifiuti è confermata la quarta proroga del Sistri, il sistema di tracciabilità.
Proroga che si rende necessaria in attesa della pronuncia del Tar Lazio sulla gara di assegnazione della gestione del servizio.
Con la proroga resta, dunque, un doppio regime (cartaceo e informatizzato) per la registrazione dei rifiuti speciali e la sterilizzazione delle maxi-sanzioni per chi non si adegua.
Editoria
È prorogato al 31 dicembre 2017 il termine a decorrere dal quale è obbligatorio assicurare la tracciabilità delle vendite e delle rese della stampa quotidiana e periodica.
Il credito d'imposta previsto per sostenere l’adeguamento tecnologico degli operatori della rete, distributori ed edicolanti è conseguentemente riconosciuto per gli interventi di adeguamento tecnologico sostenuti sino al 31 dicembre 2017.
Niente slittamenti per riforma popolari
Non è arrivato con il decreto Milleproroghe l’atteso slittamento della scadenza per la trasformazione delle banche popolari più grandi in Spa.
La misura, infatti, non compare nel testo in entrata del provvedimento approvato salvo intese dal Consiglio dei ministri.
La proroga, viene spiegato, non sarebbe di fatto necessaria perché al momento la riforma è “congelata” dalla sospensiva del Consiglio di Stato, che tornerà a riunirsi in camera di consiglio il 12 gennaio per confermare o meno la decisione.
Saltata la modifica sulle comunicazioni Iva
È saltata infine la modifica sulle comunicazioni Iva: l’ipotesi di riscrivere il calendario degli invii delle fatture emesse e ricevute, dopo le proteste dei commercialisti, non è entrata nel decreto di fine anno per essere rinviata, forse, a un nuovo provvedimento d’urgenza.

Fonte: www.ilsole24ore.com/

Tutte le news


Filtra per categoria:


Pag | 1 | 2 | 3 | >